News

CONVENZIONE DEFIBRILLATORE

By Settembre 13, 2019 No Comments

ALCUNE IMPORTANTI CONSIDERAZIONI DA FARE PRIMA DI ACQUISTARE UN DEFIBRILLATORE

Con l’introduzione delle nuove recenti normative che impongono la presenza di un defibrillatore in tutti gli impianti sportivi, l’offerta di dispositivi di defibrillazione si è rapidamente moltiplicata, creando di fatto una confusione in chi deve acquistarli.

Tutti i defibrillatori semi-automatici hanno delle caratteristiche comuni, come la capacità di analizzare il ritmo cardiaco e determinare autonomamente la presenza o meno di un’aritmia defibrillabile.

Si differenziano invece tra loro per dimensioni, peso, durata delle batterie, capacità di resistenza agli agenti esterni come liquidi e solidi, per le gamme di impedenza gestibili e per la precisione della scarica emessa.

L’obbligo di dotazione introdotto dalle nuove normative ha ovviamente portato a focalizzare l’attenzione sul prezzo di acquisto del defibrillatore.


A COSA BISOGNA FARE ATTENZIONE PRIMA DI ACQUISTARNE UNO? QUALI SONO I COSTI NASCOSTI?

E’ bene sapere che ogni defibrillatore semi-automatico è alimentato da una batteria non-ricaricabile a lunga durata ed è fornito in dotazione standard con una coppia di elettrodi che devono essere posizionati sul torace nudo del paziente al momento dell’intervento.

Gli elettrodi necessitano di essere sostituiti mediamente ogni 24 mesi o dopo ogni utilizzo, la batteria ogni 3, 4 o 5 anni.

Per calcolare il vero costo di un defibrillatore, non occorre solo valutare il prezzo di acquisto ma anche e soprattutto i costi di gestione, e qui ci sono le vere sorprese!

Il costo di una coppia di elettrodi adulti varia da € 50,00 a € 100,00, il costo aumenta se si parla di elettrodi pediatrici, da € 70,00 a € 200,00, mentre il costo di una batteria varia e può arrivare anche a € 480,00.

La nostra proposta prevede il defibrillatore della ZOLL AED Plus, che oltre ad avere delle caratteristiche tecniche di eccellenza, ha dei bassissimi costi di gestione.


Alcune caratteristiche di ZOLL AED Plus:

— Dotato di batterie non ricaricabili di lunga durata (almeno 5 anni in stand-by), sostituibili dall’utente di tipologia standard Litio tipo 123 a Photo Flash, che ne garantiscano la possibilità di reperimento semplice anche sul libero mercato, in grado di garantire un’elevata autonomia di funzionamento (circa 13 ore di monitoraggio ECG) o di scariche alla massima energia (circa 300).

— Dotato di indicazioni sull’operazione di soccorso, in grado di guidare il soccorritore durante tutte le fasi, sia antecedenti che successive al posizionamento degli elettrodi sul torace del paziente, con messaggi vocali e visivi di chiara interpretazione.

— In grado di rilevare le qualità delle compressioni del soccorritore nella fase di RCP, sia in termini di profondità che di frequenza. Il dispositivo deve guidare l’operatore all’esecuzione di compressioni corrette, aderenti alle linee guida ERC 2019, con messaggi vocali e scritti, indicazioni visive e suoni a cadenzati per il raggiungimento della giusta profondità e frequenza di messaggio.

— L’apparecchio possiede un alto grado di impermeabilità alla penetrazione di liquidi e solidi (IP55).

— Corredato di elettrodi di defibrillazione di alta qualità costruttiva, che consentono un periodo di conservazione elevato.

— L’apparecchio è dotato di monitor LCD in grado di mostrare i messaggi per l’operatore, la traccia ECG, il livello di compressione durante la fase di RCP, il numero delle scariche erogate ed il tempo trascorso dall’inizio dell’intervento.


CONVENZIONE RISERVATA AGLI AFFILIATI DEL COMITATO MSP ITALIA – BARI, RICHIEDI LA SCHEDA TECNICA!